“ANCONA INCONTRA”: ERSKINE per ANCONA con arch. Antonello Alici

"Ancona Incontra" ERSKINE per ANCONA 27 marzo

 

“ANCONA INCONTRA”         

ERSKINE PER ANCONA,

QUALE CITTA’?

27 marzo,   con prof. arch. A. Alici

 

 

 

Ralph Erskine nacque nel 1914 in Inghilterra e studiò architettura prima di trasferirsi, alla fine degli anni ’30, in Svezia dove è poi vissuto. Nel 1979 l’allora assessore all’Urbanistica di Ancona, Giancarlo Mascino, affidò a Ralph Erskine l’incarico di progettare e riqualificare il tessuto urbanistico ed edilizio del rione Guasco-San Pietro, uno dei quartieri più antichi e belli di Ancona. Il progetto Erskine è stato accolto da consensi entusiasti ma anche da critiche pesanti. Dopo tanti anni rimane di Erskine la visione di una città diversa e viva che è ciò che i cittadini di Ancona ancora aspettano. Al prof. Alici seguiranno gli interventi del prof. arch. Fausto Pugnaloni sul tema “Dal Ladan al Centro storico di Ancona” e dell’arch. Giulio Petti su Progetti tra ‘Bene comune’ e occasioni perdute”.

Introduce Maurizio Sebastiani, presidente Italia Nostra Ancona, coordina Maria Francesca Alfonsi, giornalista Rai. Interviene con un saluto e nel dibattito Donatella Maiolatesi, Presidente dell’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti della provincia di Ancona

Antonello Alici è docente di Storia dell’Architettura dell’Università Politecnica delle Marche, è stato Segretario generale dell’Associazione Italia Nostra.

Fausto Pugnaloni, è professore dell’Università di Hue, Vietnam, e ha curato nel 1998 con l’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma una mostra/convegno su Ralph Erskine per l’anno della cultura europea a Stoccolma.

Giulio Petti, ingegnere, architetto ed urbanista, è stato Architetto Capo e poi Direttore dei progetti speciali del Comune di Ancona.

Teatrino San Cosma, L. go San Cosma (c.so Mazzini)

Mercoledi’ 27 marzo 2018 ore 16,30

LA CITTADINANZA È INVITATA A PARTECIPARE