CS 21.XII.2015: Lo smog e le tre scimmiette

L’allarme smog che riguarda tutta Italia non riguarda Ancona e questa potrebbe essere una buona notizia. Fino al 2012 Ancona era tra le città più inquinate di Italia poiché tre centraline di controllo su quattro superavano decine di volte l’anno il livello massimo ammesso del particolato cancerogeno quali le PM10 (porto 84 giorni di superamento, Torrette 75 giorni e Via Bocconi 61 giorni!). Poi la Regione Marche nel 2013 ha deciso di tagliare i finanziamenti per far funzionare le centraline di controllo e di ridurne il numero togliendole alle provincie.

L’assenza di smog allora è dipeso dalle nuove politiche del trasporto pubblico e dai nuovi filobus dell’Atma? Dalla creazione, finalmente, delle zone a traffico limitato? Dalla eliminazione dei TIR tra Torrette ed il Porto? Dalla elettrificazione delle banchine per eliminare l’inquinamento provocato dalle navi? Dai “Mobility days”? Dai piani delle mobilità dolce?

Ebbene no, deriva dal fatto che l’unica centralina di rilevamento rimasta è quella che negli anni non ha mai superato i limiti massimi e, come riporta il sito dell’ARPAM, “è situata all’interno del Parco della Cittadella di Ancona, zona frequentata dalla cittadinanza (in particolare famiglie e bambini). Tale stazione è stata installata con l’accordo e il supporto del Comune di Ancona”. CAPITO?? Si cerca l’inquinamento dove non c’è e non si cerca dove c’è!  

E così, in poche mosse, l’aria di Ancona viene spacciata per buona quasi come l’aria di Montemonaco sui Sibillini. La realtà nel centro urbano è diversa se Legambiente afferma, nella sua indagine del marzo 2014 che “nelle tre ore di monitoraggio itinerante il Pm10 – è stato – sempre oltre i limiti di legge. Polveri sottili oltre la soglia anche nella giornata di ieri con picchi elevati di inquinanti durante le ore di punta”. È ora che l’Amministrazione Comunale metta in campo un serio e condiviso piano antinquinamento che non può prescindere dalla riapertura della stazione Marittima per realizzare la metropolitana di superficie!

QUALE È LA SITUAZIONE REALE IN VIA BOCCONI, A TORRETTE, AL PORTO, IN CENTRO CITTADINO, AL PIANO? CHIEDIAMO CHE I CITTADINI SIANO INFORMATI!

Ancona, 21 dicembre 2015
IL CONSIGLIO DIRETTIVO