” DOMENICHE CULTURALI ” : 18.2.2018 – VITTORE CRIVELLI NELLE MARCHE –

 

    

 ” DOMENICHE CULTURALI ”   18.2.2018     VITTORE CRIVELLI  NELLE MARCHE                       

Dove –Dopo la visita di due anni fa alle opere di Carlo Crivelli, quest’anno andiamo a vedere le opere di Vittore Crivelli, fratello di Carlo, nel sud delle Marche ove nel XV sec. si affermò l’arte di Vittore, ma vedremo anche un confronto con Carlo. Perché –Di qualche anno più giovane del fratello Carlo (1440 c.a.), è maestro di bottega a Zara, in stretti rapporti commerciali e culturali con la sponda adriatica marchigiana, dove esegue un numero altissimo di opere che oggi sono conservate nei musei di tutto il mondo. Un tema ricorrente nella pittura di Vittore è la rappresentazione della Madonna adorante il bambino. La sua pittura si caratterizza per uno stile meno incisivo e violento rispetto a quella di Carlo con una struttura cromatica più omogenea e distesa. I suoi polittici infatti diventano quasi degli oggetti preziosi, lavorati con estrema raffinatezza ed armonia, testimonianza di eccellente qualità artigianale e di profonda capacità artistica. nell’uso dei colori quali l’oro e nella scelta delle tecniche, come il rilievo e gli ornamenti, la decorazione pittorica delle stoffe quali velluti e damaschi resi preziosi da perle e filati d’oro e d’argento .Itinerario Prima sosta a Loreto dove vedremo la Madonna adorante all’interno della mostra L’arte che salva. Immagini della predicazione tra Quattrocento e Settecentoinsieme ad altri quadri di Lotto e Guercino. Poi andremo a vedere a Capodarco di Fermo, presso la Chiesa di S. Maria, il Pentittico Madonna col Bambino in trono; a Torre di Palme, presso la chiesa di San Agostino, il polittico Madonna col Bambino; a Monte San Martino tre polittici dei Crivelli, due di Vittore e uno di Carlo e Vittore (il Polittico di Monte San Martino, l’unico finora noto realizzato dai due fratelli in collaborazione), un polittico di Girolamo di Giovanni da Camerino e un affresco di Vincenzo Pagani da Monterubbiano. Infine a Massa Fermana il primo lavoro noto del pittore nelle Marche, un Polittico nella chiesa dei Santi Lorenzo, Silvestro e Ruffino, firmato e datato 1468. Enogastronomia E’ prevista una sosta per la consumazione di un pasto per chi lo vorrà.

Aspetti organizzativiPrenotazione e versamento quota adesione entro venerdì 16 febbraio in sede, aperta dalle ore 17 alle ore 19. La quota di partecipazione è di € 35 e comprende il viaggio in pullman escluso il resto. Costi ingressi € 8 circa.Partenza dal Passetto ore 8,00, p.zza Diaz ore 8,05, Archi ora 8,10, Stazione FFSS Ancona ore 8,15. Rientro in Ancona in serata. La visita guidata avrà luogo se si raggiungerà un numero minimo di partecipanti. Riservata ai soci.                               Offerta promozionale per i non soci che si iscrivono ad Italia Nostra  per la prima volta per partecipare alla visita. Il programma potrà subire modifiche.

Sede in via Bonda, 1/b, 60121 Ancona,                                                      tel. & fax 071 56307, cell. 327/8238123, email: ancona@italianostra.org, sito:www.italianostra-ancona.org, Facebook «Italia Nostra Ancona»  Apertura sede venerdì ore 17-19 e su appuntamento.                        Contributo 5X1000 CF80078410588