“DOMENICHE CULTURALI” – MILANO : MANET E KANDISKY

 


LE DOMENICHE CULTURALI

27 e  28 maggio 2017

                 MILANO: MANET E KANDISKY

PROGRAMMA :Quest’anno la nostra visita riguarderà la mostra su Manet e la mostra su Kandisky. Visitando la mostra “Manet e la Parigi moderna”, allestita a Palazzo Reale di Milano, potremo ammirare capolavori provenienti dal celebre Museo d’Orsay di Parigi Una straordinaria opportunità per ripercorrere da un lato l’evoluzione artistica dell’antesignano dell’Impressionismo e ricostruire, dall’altro, la sua Parigi, con i profondi mutamenti di cui fu protagonista dal 1850 al 1880. L’esposizione si compone di 55 dipinti, di cui 17 capolavori di Manet e 40 altre splendide opere di grandi maestri del tempo, tra cui Boldini, Cézanne, Degas, Fantin-Latour, Gauguin, Monet, Berthe Morisot, Renoir, SignacTissot.

 

Al Mudec Museo delle Culture vedremo la mostra Kandinskij, il cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione”, che esamina in modo approfondito e scientifico il rapporto filologico che l’artista stabilisce con l’arte popolare russa e con il suo patrimonio etnografico. A guidare il percorso della mostra è, in particolare, il tema del viaggio, che scandisce l’esperienza biografica di Kandinskij e al contempo rappresenta il suo metodo di conoscenza rivolto verso le tradizioni popolari del proprio paese e dei luoghi da lui visitati. Moscovita di nascita, Kandinskij ha nei propri geni legami con le due culture che lo affascineranno all’inizio della propria carriera, quella russa e quella tedesca. e che tentò di ritrarre in acquarello.                                                               Il tempo libero dalle mostre sarà dedicato alla visita alla Basilica di Sant’Ambrogio dedicata al santo patrono di Milano nel 309; nella chiesa sono presenti mosaici bizantini, l’altare d’oro dei tempi di Carlo Magno ed alcuni affreschi del Tiepolo. Vedremo anche, tempo permettendo, la Basilica di San Lorenzo Maggiore, antica chiesa paleocristiana. Di fronte le colonne di San Lorenzo.    

 

ASPETTI ORGANIZZATIVI- Quota di adesione prevista  € 220 a testa con prenotazione entro il 31 marzo 2017 (e caparra di € 100) per scontare prezzi migliori. Partenza sabato dal Passetto ore 7,00, piazza Diaz ore 7,05, via Martiri della Resistenza ore 7,10, Archi di via Marconi ora 7,15, Stazione FFSS Ancona ore 7,20, Castelferretti (Gaggiotti) ore 7,30. Pranzo libero in autostrada. Il pomeriggio e la mattina successiva saranno dedicate alla visita delle mostre. Pasti liberi. Rientro la sera della domenica. Portare con sé documento di identità e tessera Italia Nostra con bollino 2017. Il programma potrà cambiare. Visita riservata ai soli soci dell’Associazione.