ANCONA INCONTRA – Prof. TAFFETANI : RISCHI DEL GLIFOSATO – 5.4.2018

ANCONA INCONTRA il Prof. Taffetani

È il diserbante più usato al mondo, in agricoltura, nel giardinaggio e per la manutenzione del verde, ma è da anni sotto accusa per i possibili danni alla salute. L’Unione Europea ha rinnovato a fine 2017 per altri 5 anni l’autorizzazione all’utilizzo del glifosato; lo ha deciso il Comitato d’appello dell’Unione Europea, dopo diversi rinvii. A favore si sono espressi 18 paesi, 9 paesi contrari tra cui Italia e Francia, 1 astenuto. Il glifosato è una sostanza i cui effetti sull’uomo sono molto dibattuti: mentre l’Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA) la reputa “non carcerogena” e propone nuovi livelli di sicurezza che renderanno più severo il controllo dei residui di glifosato negli alimenti, la Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) di Lione l’ha classificata come “probabilmente cancerogena per gli esseri umani”.
Nonostante i vari e diversi pareri in Italia un decreto del ministero della salute del 2016 ha stabilito che il glifosato non si possa utilizzare nelle aree frequentate dalla popolazione quali parchi, giardini, campi sportivi, zone ricreative, aree gioco per bambini, aree verdi, complessi scolastici e strutture sanitarie, seguendo il principio di “precauzione”.

Fabio Taffetani, Professore ordinario dal 2001 presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università di Ancona, Direttore dell’Orto Botanico “Selva di Gallignano” dell’Università Politecnica delle Marche, Presidente dell’Associazione Pesticide Action Network (PAN) Italia. Attivissimo contro l’uso dei pesticidi in agricoltura.

Teatrino San Cosma, L. go San Cosma,(g.c.),c.so Mazzini
Giovedì 5 APRILE 2018 ore 17,00

LA CITTADINANZA E’ INVITATA A PARTECIPARE